Ambulanza passa con il rosso, in questo caso ha ragione

Non ha colpa il conducente di un’ambulanza passato con il rosso a sirene spiegate scontratosi con un’auto che procede a 100 km/h su un viale cittadino. Questo è quanto emerso dalla sentenza del gip di Milano. Situazione che può apparire scontata ma così non è a causa della nuova legge sull’omicidio stradale che ha innescato una ricerca verso concorso di colpa. La nuova norma, infatti, prevede una riduzione anche del 50% nel caso in cui ci fosse la responsabilità di terzi. Inizialmente, nel caso specifico, la difesa dell’automobilista faceva riferimento al passaggio con il rosso dell’ambulanza. All’autista dell’ambulanza veniva addebitata un’omessa prudenza per aver attraversato il vialone senza fermarsi. Ma il gip ribalta la sentenza considerando che l’ambulanza ha attraversato l’incrocio ad appena 14 km/h, quindi con assoluta prudenza mentre non poteva prevedere il sopraggiungere di una vettura in pieno centro a 100 km/h.

2019-05-14T17:27:18+00:00 14-maggio-2019|Giurisprudenza, In Evidenza, News|0 Comments