Autovelox selvaggi ma sono a rischio gli interventi per la sicurezza stradale

L’Associazione Familiari e Vittime della Strada basta sangue sulle strade Onlus accoglie con sospetto l’emendamento all’articolo 18 della cosiddetta “Manovrina”, approvato in Commissione Bilancio alla Camera lo scorso 25 maggio. Oggetto della norma l’installazione di autovelox i cui proventi potranno essere utilizzati da Comuni e Province per “fare cassa”, ossia coprire i buchi di bilancio, pagare straordinari e stipendi dei vigili e realizzare opere stradali per le quali i cittadini pagano già le tasse, dunque non per forza per la sicurezza stradale. In questo modo si aggira la normativa attuale che invece, al comma 4 dell’articolo 208 del Codice della strada, impone di devolvere una quota non inferiore a un quarto dei proventi alla sicurezza stradale. È assolutamente importante punire chi non rispetta i limiti di velocità ma questo emendamento non deve disseminare le nostre strade di autovelox selvaggi. Starà ai Prefetti vigilare sulla corretta installazione degli apparecchi, i cui proventi ci si augura siano devoluti in massima parte alla sicurezza stradale, condizione imprescindibile se si vuole fermare l’incidentalità stradale.

2017-05-29T08:05:29+00:00 29-maggio-2017|News|0 Comments