Cosa sono i sei livelli della guida autonoma

La guida autonoma è uno dei pilastri della rivoluzione industriale che sta cambiando il mondo automotive. Tutte le maggiori case automobilistiche stanno sviluppando sistemi di guida autonoma o semiautonoma ed entro la fine del decennio arriveranno nelle concessionarie modelli in grado di sostituirsi quasi completamente al guidatore umano. Di seguito i sei livelli di guida autonoma schematizzati dalla SAE International, associazione che riunisce quasi 130 mila ingegneri e tecnici dell’industria aerospaziale e automotive.

LIVELLO 0: NESSUNA AUTOMAZIONE. In questa categoria sono comprese tutte le automobili classiche, del nostro presente e passato prossimo. In cui l’essere umano controlla tutte le attività: accelerazione, frenata, sterzo, monitoraggio dello spazio circostante etc.

LIVELLO 1: ASSISTENZA ALLA GUIDA. Comprende la auto dotate di sistemi di assistenza alla guida capaci di agire sullo sterzo, acceleratore e freno. Sistemi come il mantenimento della corsia e il cruise control adattivo, che ormai equipaggiano le nuove auto anche di segmento B. Il guidatore deve essere sempre pronto a intervenire e a lui spetta il monitoraggio costante dello spazio.

LIVELLO 2: AUTOMAZIONE PARZIALE. I sistemi di assistenza alla guida sono più raffinati rispetto al livello 1 e il guidatore, pur monitorando costantemente lo spazio, può affidarsi all’elettronica. L’auto è in grado di evitare una collisione aggirando un ostacolo, rallentare e accelerare per seguire l’andamento del traffico, frenare automaticamente per, ad esempio, evitare di investire un pedone.

LIVELLO 3: AUTOMAZIONE CONDIZIONALE. In questo caso l’autopilota è capace di prendere il comando completo del veicolo e reagire alle istruzioni del passeggero-conducente, operando un sorpasso con l’attivazione delle frecce, ad esempio. Inoltre, il guidatore è ancora un elemento necessario ma può destinare totalmente alcune funzioni cruciali per la sicurezza, in determinate condizioni di traffico. I primi modelli equipaggiati con guida autonoma di livello 3 entreranno in commercio nel 2018.

LIVELLO 4: ELEVATA AUTOMAZIONE. Il sistema opera autonomamente per tutto il tragitto. L’auto guida da sola affidandosi a raffinati sistemi che combinano radar a telecamere. Il guidatore diventa passeggero e agisce su pedali e volante solo in caso di emergenza. Questo tipo di tecnologia è già in fase di sviluppo ed entrerà in commercio entro il 2020.

LIVELLO 5: AUTOMAZIONE TOTALE. L’essere umano diventa passeggero a tutti gli effetti a bordo di un veicolo senza pedali e volante. Si tratta della prossima frontiera della mobilità, destinata a cambiare completamente il concetto di automobile e l’utilizzo stesso del veicolo. Il livello 5 di guida autonoma prevede una riforma dei codici della strada.

Fonte: tuttosport.com

2017-10-03T09:34:20+00:00 03-ottobre-2017|News, Sicurezza, Tecnologia|0 Comments