Ddl Concorrenza, ok del Senato: più vicina la Tabella unica dei risarcimenti

Il Senato ha espresso con voto di fiducia il proprio parere favorevole riguardo il Ddl Concorrenza: con 158 sì, 110 no e 1 astenuto, Palazzo Madama ha licenziato uno dei disegni di legge più discussi degli ultimi anni, i cui riflessi negativi ricadranno anche sulle vittime della strada.

La nostra Associazione era stata tra quelle convocate nel novembre 2015 in Commissione Finanze al Senato per discutere gli emendamenti da apportare al testo di legge. Primo fra tutti l’eliminazione di una tabella unica dei risarcimenti, che il Ddl vuole introdurre in sostituzione della attuali tabelle di Milano. Il voto ottenuto al Senato, in attesa della terza lettura alla Camera, conferma, seppur con alcune modifiche i punti più controversi. Per quanto riguarda l’r.c. auto il Ddl introduce sconti sulla polizza per chi accetterà almeno un vincolo tra ispezione del veicolo, installazione della scatola nera (a spese della compagnia) e blocco dell’avvio del motore per tasso alcolemico non consentito.

Vittoria di Federcarrozzieri il cui intervento ha ottenuto la soppressione delle norme r.c. auto che prevedevano la riparazione dell’auto in carrozzerie convenzionate con le compagnie a fronte di uno sconto. L’emendamento arriva sulla scia di una recentissima sentenza del Tribunale di Torino che definisce come vessatoria la clausola contenuta nella polizza che impone l’obbligo del carrozziere convenzionato con l’impresa, in quanto “restrizione alla libertà contrattuale nei rapporti con i terzi”.

Nell’ambito del risarcimento del danno confermata l’introduzione della tabella unica che ridurrà gli indennizzi; inoltre il danno morale verrà “assorbito” dal danno biologico e verrà limitata la personalizzazione del danno: il giudice infatti potrà personalizzare il rimborso aumentandolo solo nella misura in cui si abbiano conseguenze sulla vita “dinamico-relazionale” per un massimo del 30% per le lesioni “non lievi” e del 20% per le “lievi”.

2017-05-04T17:05:37+00:00 04-maggio-2017|In Evidenza, News|0 Comments