Guida sicura: consigli per l’inverno

Quando montare le catene da neve

Per essere in regola con le normative vigenti e viaggiare in completa sicurezza sarà necessario, durante i mesi più freddi dell’anno, disporre di pneumatici invernali. Tuttavia, soprattutto in zone di montagna, è necessario avere a bordo le catene per affrontare eventuali condizione climatiche eccezionali. Con lo sviluppo dei pneumatici adatti per condurre il proprio autoveicolo su una strada innevata, l’utilizzo di catene da neve sta diventando sempre più raro.

Nella maggior parte dei casi infatti, la trazione e l’aderenza degli pneumatici invernali, sono sufficienti ad affrontare il tragitto su un manto stradale ricoperto da neve. Tuttavia in inverno è assolutamente premuroso avere a bordo della propria auto le catene da neve.

Con le catene nel baule della vostra auto, sarete in grado di affrontare qualunque tipo di condizione meteorologia particolarmente avversa. Ad esempio, nel caso di una forte nevicata improvvisa, potrete affrontarla e continuare a guidare senza dover per forza attendere lo sgombero della neve dalla strada o la posatura dei sali. Le catene a bordo sono dunque una sicurezza, soprattutto se vi trovate a percorrere strade di montagna, caratterizzate da una discreta pendenza. Quando monterete le catene, sarà importante procedere ad una velocità non superiore ai 50 km orari. Le catene andranno montate in caso di una forte nevicata, sempre sulle ruote motrici del vostro autoveicolo.

Nei veicoli a propulsione, come ad esempio Mercedes, BMW, Porsche o Ferrari, le catene andranno montate su tutte le quattro ruote dell’autoveicolo, onde evitare la perdita di aderenza del treno anteriore. Per montare le catene sarà bene scegliere sempre un punto pianeggiante. Una volta che avrete eseguito il montaggio delle catene, dopo aver percorso alcuni chilometri, tirate nuovamente le catene.

Cosa fare se la macchina slitta

Sulla neve, se ci accorgiamo che la nostra macchina slitta sarà bene fermarsi, dal momento che potremmo trovarci in presenza di ghiaccio. Attendere che i mezzi stradali passino, spargendo i sali sulla strada, in modo da permettere lo scioglimento del ghiaccio presente sulla superficie del manto stradale. Ecco alcuni accorgimenti se la vostra macchina slitta sulla neve: sarà bene procedere ad una velocità moderata, onde evitare che lo slittamento, ad una velocità sostenuta, proietti velocemente l’autoveicolo fuori strada. Sarà necessario inoltre tenere il doppio delle distanze di sicurezza che normalmente consideriamo in condizioni climatiche normali.

In caso di sbandamento non utilizzare il freno in modo pesante e se potete, scalate semplicemente marcia usando così il freno motore. Durante la marcia sulla neve che ricopre il manto stradale procedi evitando sterzate brusche, con una guida molto ordinata.

Procedi sempre ad una velocità limitata e frena sempre molto dolcemente. Più che frenare fai rallentare l’auto usando il freno motore, scalando le marce. Procedi in caso di una discesa, letteralmente a passo d’uomo ed evita di affrontare in generale salite e discese se le condizioni della neve sono particolarmente limitanti, anche in caso di gomme invernali e catene.

Come guidare sul ghiaccio

Guidare durante i mesi invernali non significa semplicemente avere a che fare con l’inverno. Potrete infatti trovarvi a guidare su dei manti stradali interessati dal ghiaccio. Il ghiaccio sulla strada è una condizione particolarmente insidiosa per il proprio autoveicolo. Il ghiaccio nero in particolare è particolarmente insidioso poiché è completamente invisibile.

La sicurezza della tua guida, potrà tuttavia essere notevolmente aumentata, imparando a gestire il modo di procedere su una superficie stradale interessata dal ghiaccio. La prima cosa da sapere e considerare, è capire che il ghiaccio nero è differente dal ghiaccio normale. Il ghiaccio nero infatti è un sottile strato che si forma sulla superficie stradale. Questo tipo di ghiaccio si forma a seguito di una leggera pioggerellina ghiacciata. Il nome ghiaccio nero, deriva dal fatto che questo tipo di ghiaccio tende ad assomigliare all’asfalto.

Il ghiaccio nero si forma inoltre senza creare bolle e ciò gli permette di integrarsi perfettamente su qualsiasi tipo di superficie. Il ghiaccio nero è pericoloso, proprio perché particolarmente difficile da notare. Esso si forma solitamente esattamente al punto di congelamento, quando incontriamo dunque la temperatura di zero gradi centigradi. A volte, nel freddo dell’autostrada, il ghiaccio nero di forma a causa del calore delle ruote sull’asfalto, unito al freddo della temperatura esterna.

Se possibile, esercitatevi a guidare sul ghiaccio in ambienti sicuri, come ampi parcheggi, caratterizzati da una non presenza di ostacoli e macchine nelle vicinanze. Esercitandoti ad utilizzare il freno con cautela sul ghiaccio, capirai come reagisce l’ABS della tua automobile su questa superficie. La cosa importante per la guida sul ghiaccio è avere una guida ordinata, evitando di usare il freno, rispettando le distanze di sicurezza moltiplicate per tre e non sterzando bruscamente.

Cosa fare se si incontrano animali

Se si sta percorrendo ad esempio una strada di montagna o di campagna, dove vi è un segnale di possibili attraversamenti di animali selvatici, prima di tutto sarà necessario ridurre la velocità del veicolo. L’impatto con un animale di grossa taglia come un cinghiale o un cervo potrebbe oltre a danneggiare la vostra macchina, attentare alla vostra incolumità, oltre che ovviamente a quella dell’animale. Procedete dunque lentamente e con attenzione. Qualora un cervo o un cinghiale vi attraversi la strada, rallentate e lasciate che l’animale transiti e attraversi la strada. Talvolta quando ad attraversare la strada saranno animali decisamente più piccoli come ad esempio le lepri, potrebbe succedere che questi animali, abbagliati dai fari del vostro veicolo, si fermino in mezzo alla strada.

A questo punto, non vi resterà che arrestare il vostro autoveicolo, spegnendo per un instante i fari, segnalando la vostra precedenza ai veicoli che potrebbero essere dietro di voi utilizzando le quattro frecce posteriori. Attendete che il piccolo animale, una volta spenti i fari della vostra auto, scappi dalla strada per ripararsi nei boschi o nella campagna aperta.

In generale, sarà buona regola fare molta attenzione, nel caso si transiti in boschi o aperta campagna, ovvero in zone dove potrebbe essere facile che un animale selvatico attraversi la strada che state percorrendo con il vostro autoveicolo.

Fonte: motori.quotidiano.net

2017-09-27T16:17:32+00:00 27-settembre-2017|News, Sicurezza, Tecnologia|0 Comments