In Italia meno della metà dei bambini viene correttamente assicurato al seggiolino

La sicurezza dei bambini è un obiettivo prioritario per le autorità locali e nazionali e lo diventa ancor di più alla luce dei dati forniti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dall’Isituto Superiore di Sanità. Nel 2016 in Italia 25 bambini sotto i 14 anni sono morti a causa di incidenti stradali e 8.396 sono rimasti feriti, anche con conseguenze permanenti. In un vademecum che verrà distribuito dal Ministero della Salute, per diffondere la campagna di sensibilizzazione “Bimbi in auto”, emerge come troppi bambini non vengano correttamente legati al seggiolino con conseguenze purtroppo disastrose. La media nazionale di bimbi assicurati ai dispositivi loro dedicati si ferma al 47%, ovvero neanche la metà, con picchi del 60% al nord, 50% al centro e solo il 17% al sud. Gli interventi normativi del 2017 hanno inasprito gli standard di sicurezza soprattutto riguardo all’omologazione del seggiolino, ma l’obiettivo “Vision zero”, ovvero zero bimbi morti sulle strade entro il 2020, è  lontano soprattutto perchè risulta ancora difficile eliminare la pessima abitudine di tenere i bambini in braccio durante i tragitti, anche brevi, che viceversa si rivelano come i più pericolosi.

2018-08-21T07:56:03+00:00 21-agosto-2018|In Evidenza, News|0 Comments