Indagine Asaps, nell’ultimo weekend di agosto calano vittime e incidenti

L’ultimo fine settimana di agosto ci rivela un dato interessante sul fronte dell’incidentalità stradale: rispetto allo stesso periodo dello scorso anno i sinistri sono diminuiti  di 46 unità, da 623 a 577 così come il numero dei feriti che passa da 528 a 491 e dei morti che scende dai 22 del 2016 ai 16 di oggi. A rivelarlo è un’indagine dell’Asaps che ha raccolto i dati diffusi da Polizia Stradale e Carabinieri e li ha messi a confronto con quelli dello scorso anno. Tra il 25 e il 27 agosto di quest’anno gli incidenti mortali con coinvolgimento di veicoli a due ruote sono stati 5, pari al 33,3% del totale. 9 incidenti, ossia il 60%, hanno avuto come causa la perdita di controllo autonoma del veicolo da parte del conducente. 6 gli incidenti nella fascia notturna 22/06, tutti purtroppo mortali. Delle 16 vittime, 2 avevano un’età inferiore ai 30 anni.

L’Asaps riporta anche i dati riferiti ai sinistri avvenuti nell’ultimo weekend agostano del 2015 quando i sinistri erano stati 662 (-85 nel 2017), i feriti 588 (-97 nel 2017) e le persone decedute 27 (-11 nel 2017). Grande merito per il sostanziale calo va senza dubbio ai costanti controlli di vigilanza effettuati dalle forze dell’ordine. Per i consueti dispositivi di prevenzione e vigilanza sono state impiegate, tra Polizia Stradale e Carabinieri, 29.463 pattuglie. Sono state contestate 14.524 violazioni del Codice della Strada con 19.231 punti decurtati, 605 patenti di guida e 522 carte di cricolazione ritirate. Controllati con etilometro e precursori 12.347 conducenti.

2017-08-29T08:47:42+00:00 29-agosto-2017|News|0 Comments