Investito ad Esine non ce l’ha fatta Giovanni Battista Fontana

Non ce l’ha fatta Giovanni Battista Fontana, il 65enne residente ad Artogne, spirato per le gravi ferite riportate in un incidente stradale ad Esine, provincia di Brescia. Giovanni Battista si trovava in viale Manzoni, a due passi dall’ospedale di Esine, quando nei pressi di una rotonda è stato investito da un’auto che non si è fermata a prestare soccorso. Una volta diramato l’allarme sono giunti sul posto i sanitari del 118 e un’eliambulanza ma i tentativi di rianimare Giovanni Battista si sono rivelati vani. Qualche ora più tardi la caccia al pirata della strada ha dato i suoi frutti ed è scattata per lui la denuncia per omicidio stradale. Decisive, per le indagini portate avanti dai carabinieri di Breno, le registrazioni di alcune telecamere fisse sul luogo dell’incidente. Ai familiari di Giovanni Battista arrivino le più sentite condoglianze da parte dell’Associazione Familiari e Vittime della Strada basta sangue sulle strade Onlus.

2017-12-15T16:01:01+00:00 15-dicembre-2017|Incidenti, News|0 Comments