L’eCall diventa obbligatorio sulle auto dal 31 marzo, ecco come funziona

L’eCall, ovvero il sistema di chiamata d’emergenza automatica al 112 in caso di gravi incidenti che sfrutta la localizzazione satellitare, dovrà essere installato obbligatoriamente sulle nuove auto e sui veicoli commerciali leggeri a partire dal prossimo 31 marzo. A specificarlo è una norma approvata dal Parlamento Europeo nell’aprile del 2015 e che tra due mesi e mezzo diventerà effettiva. Le informazioni che arriveranno alla sala operativa dei soccorsi saranno le seguenti: “il sistema deve poter indicare il tipo e le dimensioni dell’operazione di salvataggio necessaria, l’esatta posizione dell’auto o del furgone, la direzione di viaggio (importante soprattutto sulle autostrade), se il guidatore è o meno cosciente o in grado di poter telefonare”. Inoltre dai dispositivi installati potranno essere trasmesse anche informazioni supplementari come il tipo di veicolo, il combustibile utilizzato, il momento esatto dell’incidente, il numero di passeggeri coinvolti e gli airbag a bordo. Una tecnologia che secondo i dati Ue potrebbe salvare 2.500 vite ogni anno.

 

2018-01-11T10:58:58+00:00 11-gennaio-2018|News, Sicurezza, Tecnologia|0 Comments