Milano e disabili, un bilancio dai due volti

Il bilancio del contrasto alle barriere architettoniche, e dunque la piena accessibilità in tutti i luoghi pubblici di Milano per i disabili, è in chiaroscuro. Il sindaco Sala è sceso in campo in prima persona per dare un segnale politico sulla volontà di migliorare le cose: “Si tratta di uno dei passaggi più importanti di questa fase del mandato”. Le difficoltà maggiori si sono registrate nell’accesso alle scuole: dall’asilo alle medie una scuola su tre a Milano è pienamente accessibile mentre solo una su cinque possiede gli standard minimi. Il trasporto pubblico presenta aspetti positivi e negativi. Quelli positivi riguardano gli autobus e i mezzi più recenti dove l’accessibilità ai disabili è garantita. Più difficile per i disabili servirsi di stazioni e mezzi in uso da tempo (il 58% della flotta non è stata adeguata). Piuttosto positivo, invece, il giudizio sugli edifici comunali, sportivi e i teatri che possono contare su un’ampia accessibilità.

2017-12-28T09:25:10+00:00 28-dicembre-2017|News, Sicurezza|0 Comments