Parabrezza Auto: i social confondono gli automobilisti sulla sicurezza

Uno dei temi intramontabili legati alle automobili e alla mobilità in genere è senza dubbio quello della sicurezza stradale, essa infatti interessa ogni ordine di utente della strada, dai più forti ai più deboli. La sicurezza, fortunatamente, è una materia in continua evoluzione e grazie alla tecnologia si tenderà a ridurre il numero di incidenti stradali sulle nostre strade. Carglass ha commissionato un’interessante studio interrogandosi sul pensiero degli italiani in fatto di sicurezza in auto. L’indagine si è svolta all’interno dei social network per studiare e comprendere le dinamiche delle conversazioni tra gli utenti, ovviamente, inerenti all’argomento sicurezza. I risultati per certi versi sono sorprendenti, scopriamoli assieme.

I SOCIAL NETWORK FONTE DI OPINIONI SULLA SICUREZZA STRADALE

Prendendo in esame un campione di 80 mila conversazioni svoltesi su alcuni social network la Società Media Intelligence Blogmeter ha condotto per conto di Carglass uno studio per conoscere e comprendere l’opinione degli utenti in fatto di sicurezza stradale, per capire quali sono le aspettative e le priorità sull’argomento (Rimani aggiornato sulla sicurezza stradale con le ultime news). L’analisi è stata condotta, durante un semestre del 2017, attraverso la codifica manuale di un campione significativo di messaggi, scoprendo così quali sono le tematiche più citate sui social network in relazione ai temi della sicurezza stradale. Grazie a questa indagine è stato possibile tracciare un identikit aggiornato dell’automobilista contemporaneo e delle sue priorità.

MANUTENZIONE E CONTROLLI A GOGO, ALMENO NEI POST SOCIAL

Il profilo che emerge dallo studio applicato ai social network è quello di un automobilista piuttosto coscienzioso e sensibile per quanto riguarda la manutenzione, principale parametro di valutazione della sicurezza, attento per quanto riguarda le condizioni di usura di pneumatici e freni, elementi fondamentali per definire un’automobile sicura, e ricettivo riguardo i moderni sistemi di sicurezza. Emerge quindi che parlare di sicurezza stradale sui social significa il più delle volte trattare argomenti relativi all’efficienza di un’automobile ed è stato riscontrato interesse riguardo la conoscenza delle regole del Codice della Strada al fine di evitare di contravvenirvi e causare incidenti.

I CONTENUTI EDUCATIONAL INNESCANO IL CONFRONTO ONLINE

Secondo l’analisi i contenuti di tipo Educational rappresentano la fonte principale di conversazione, seguiti dalle tecnologie legate alla sicurezza stradale (Hai già scoperto la sezione Educational #SicurEDU? Leggi qui). La manutenzione, con particolari riferimenti al controllo dell’usura degli pneumatici, rimane un tema importante e spesso dibattuto in rete, così come lo smartphone, riconosciuto utile se interfacciato e integrato alla vettura, ma dichiarato dagli utenti come pericolosa fonte di distrazioni e causa di incidenti stradali. Queste qualità e interessi dell’automobilista internauta stupiscono positivamente e stridono con quelli che sono poi i riscontri sul campo, ad esempio quelli eseguiti dalle Forze dell’Ordine in occasione di iniziative quali Vacanze Sicure (1 auto su 5 non è a norma, scopri i risultati di Vacanze Sicure 2017).

PARABREZZA, ERRORI DI VALUTAZIONE LO RELEGANO A POTENZIALE PERICOLO

Essendo stato commissionato da uno specialista dei cristalli lo studio non poteva non trattare l’argomento, sono state scandagliate le conversazioni per scoprire in quanti realmente sanno che il parabrezza è fondamentale per la sicurezza stradale. In questo caso il risultato è un po’ deludente, visto che soltanto il 2.3% del totale delle conversazioni mette in relazione sicurezza e cristalli auto. Spesso il parabrezza viene citato come elemento di pericolo nell’eventualità di un incidente stradale, ma non viene considerato come fonte di pericolo se danneggiato (Leggi qui perché un parabrezza scheggiato è pericoloso). Interesse viene mostrato per i parabrezza intelligenti (Scopri come si ripara un parabrezza intelligente) e i sistemi di guida assistita, riconosciuti come ausili per incrementare il livello di sicurezza di un veicolo. Guarda il video qui sotto per scoprire quanto il parabreza contribuisce alla sicurezza dei passeggeri.

Fonte: sicurauto.it

2017-09-25T14:52:26+00:00 25-settembre-2017|News, Sicurezza, Tecnologia|0 Comments