Riforma del processo penale: procedibilità a querela di parte per le lesioni stradali

La Legge n. 103/2017 (“riforma” del processo penale) contiene, tra le altre, una specifica delega al Governo per l’introduzione della procedibilità a querela di parte per tutti i reati contro la persona puniti con pena detentiva fino a quattro anni. Tale riforma, pertanto, avrebbe un effetto diretto ed immediato sulle lesioni stradali gravi e gravissime così come previste e disciplinate dall’art. 590 bis c.p., purché non aggravate dall’uso di droghe o alcol con tasso alcolemico superiore a 1,5 mg.

Tali condotte, pertanto, potranno essere perseguite solo su querela di parte con l’ulteriore conseguenza di estinzione del reato in caso di risarcimento del danno e/o offerta reale di risarcimento (anche se non accettata dalla parte danneggiata).

2017-09-25T09:05:31+00:00 25-settembre-2017|Giurisprudenza|0 Comments