Scuole e sicurezza stradale, il decalogo dell’Asaps

Con l’inizio delle scuole è bene parlare di sicurezza stradale riferita a studenti, genitori e in generale a tutti gli utenti della strada. L’Asaps, Associazione Sostenitori Amici della Polizia Stradale, ha diffuso un decalogo di consigli affinché attraverso un corretto comportamento si possano garantire “maggiori risultati davanti agli istituti scolastici a tutela dei più piccoli, con meno incidenti, meno feriti e meno decessi”.

 

La raccomandazione generale è comunque quella di tenere un comportamento vigile e rispettoso del Codice della Strada soprattutto in prossimità delle scuole, per tutelare il più possibile gli studenti a piedi, in bicicletta, in ciclomotore o motociclo.

Ma vediamo quali sono questi “10 comandamenti” da rispettare per la sicurezza di tutti:

1) Nell’accompagnare un bambino o un ragazzo a scuola, ricordatevi di partire da casa 10-15 minuti prima, per evitare ritardi, in caso di rallentamenti e code non previste, magari a causa di un sinistro stradale o per chiusure improvvise di arterie cittadine; la fretta è tra i comportamenti che potrebbero generare pericoli; sintonizzatevi su un canale radio locale o nazionale che possa dare notizie sulla info-mobilità in tempo reale;

2) Memorizzate percorsi alternativi a quello più rapido da utilizzare qualora la via principale sia intasata; informarsi tramite i siti web della propria città in merito ad eventi, fiere, scioperi, manifestazioni o chiusure della mobilità straordinarie che potrebbero incidere sulla regolare viabilità lungo il percorso casa-scuola e viceversa;

3) Non transitare sulle corsie riservate al trasporto pubblico locale, spesso videosorvegliate oppure controllate da organi di polizia stradale per non incorrere in multe per aver infranto il Codice della Strada;

4) Evitare di fermare l’auto o addirittura sostare davanti gli ingressi delle scuole e sui marciapiedi, nei pressi delle vie di uscita d’emergenza dell’edificio, così come negli stalli disabili senza autorizzazione o permesso; prestare la massima attenzione al momento della discesa e della salita del minore dall’auto, evitando che avvenga in carreggiata e che l’apertura della porta anteriore o posteriore sia preceduto dalla verifica visiva dell’eventuale arrivo di un ciclista; massima attenzione poi alle manovre di retromarcia vicino alle scuole, per la presenza di piccoli pedoni o di gruppi

5) In prossimità di attraversamenti pedonali, soprattutto davanti alle scuole, fermarsi sempre completamente e date la precedenza; potrebbe succedere che attraversino di corsa ragazzini senza genitori. Inoltre durante i mesi invernali fate preferire ai vostri figli indumenti facilmente visibili, con elementi rifrangenti per essere maggiormente identificati dagli automobilisti;

6) Moderare la velocità davanti alle scuole e ricordare che esistono anche limiti di 30 km/h in tante strade proprio vicino agli edifici scolastici; siate sempre pronti a frenare e a mantenere una distanza di sicurezza dalle biciclette di scolari e studenti;

7) Non usare mai il cellulare alla guida, specie vicino alle scuole;

8) Allacciare sempre le cinture di sicurezza e controllare che i ragazzi siano allacciati ai sedili e agli appositi seggiolini. E se si viaggia in moto ricordiamo sempre di indossare il casco per tutti; è possibile inoltre trasportare solo i bambini sopra i 5 anni di età;

9) Evitare di transitare nelle strade dove i vigili e i nonni-vigili hanno predisposto le chiusure a tutela dei pedoni, e collabora sempre con gli organi di polizia stradale per la tutela di tutti;

10) Rispetta il Codice della Strada quando guidi, tutela sempre gli utenti deboli e guida con la massima attenzione e in condizioni psico-fisiche idonee: la sicurezza stradale dipende da tutti gli utenti. Dai sempre il buon esempio ai bambini e ai ragazzi che accompagni, anche attraversando a piedi con loro un incrocio con semaforo, rispettando le luci rosse, gialle e verdi.

 

2017-04-07T15:12:20+00:00 16-settembre-2016|News, Senza Categoria|0 Comments