Stop allo smartphone alla guida anche con l’auricolare: la proposta depositata alla Camera

Il Movimento 5 Stelle ha depositato alla Camera una proposta di legge che prevede il divieto di utilizzare lo smartphone alla guida, anche con l’ausilio dell’auricolare, nonchè il divieto di fumo in auto. I firmatari della proposta, ovvero gli onorevoli Emanuele Scagliusi, capogruppo del Movimento in commissione trasporti, Arianna Spessotto, Diego De Lorenzis e Paolo Ficara, hanno inserito nel testo anche un inasprimento delle sanzioni per chi guida sotto effetto di alcol o di sostanze stupefacenti. “Ogni anno – ha spiegato Emanuele Scagliusi – nel nostro paese sono oltre 3mila le vittime degli incidenti stradali ed hanno un costo sociale di 19,3 miliardi. La causa più frequente è la distrazione e per questo abbiamo deciso di inasprire le sanzioni per chi usa lo smartphone, fino ad arrivare alla sospensione della patente”. Nella proposta di legge compare anche una misura sulla trasparenza riguardo agli introiti delle multe da parte dei Comuni che verrebbe implementata attraverso la pubblicazione dei dati sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. La normativa vigente prevede che gli enti locali investano il 50% di quegli incassi per migliorare la sicurezza stradale e la trasparenza potrebbe rivelarsi la giusta leva per l’effettiva attuazione di quelle disposizioni.

2018-11-23T15:44:42+00:00 23-novembre-2018|In Evidenza, News|0 Comments