Tragedia sull’A30: scende dall’auto in panne, travolto e ucciso un carabiniere

L’Associazione Familiari e Vittime della Strada basta sangue sulle strade Onlus esprime la sua vicinanza ai familiari di Giuseppe Arundine, carabiniere 54enne deceduto in un incidente stradale avvenuto giovedi 23 marzo sull’autostrada A30, nel tratto compreso tra Castel San Giorgio e Salerno. L’uomo era rimasto in panne con l’auto, ha accostato ed è sceso per attendere l’arrivo del carroattrezzi; durante le operazioni di recupero della vettura è stato travolto da un furgone che sopraggiungeva. Secondo gli operatori intervenuti sul posto, il conducente non si è fermato per prestare soccorso ed è fuggito. Gli inquirenti hanno acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza posizionate in quel tratto di strada. Il conducente del mezzo si sarebbe, poi, costituito: un autotrasportatore di Nocera, Raffaele C. 35 anni, ora accusato di omicidio stradale ed omissione di soccorso. Per Giuseppe, residente a Napoli, ma originario di Capaccio, inutili i soccorsi dei sanitari del 118.

2018-09-12T15:33:43+00:00 24-marzo-2017|Incidenti, News|0 Comments