Viabilità Italia tira le somme, ecco i numeri dell’estate 2017

Viabilità Italia, il centro di coordinamento del Ministero dell’Interno formato da Forze dell’Ordine, Istituzioni, Enti e Associazioni e che raccoglie e gestisce tutte le informazioni relative al traffico veicolare, ha emanato i dati riferiti all’esodo estivo 2017.

Polizia Stradale e Arma dei Carabinieri hanno pattugliato le strade italiane impiegando 692.307 mezzi e i controlli si sono conclusi con oltre dodicimila patenti ritirate e 626.880 punti patente decurtati.

I Reparti volo della Polizia di Stato hanno effettuato 115 missioni con aerei ed elicotteri per un totale di 127 ore di volo, mentre l’Arma dei Carabinieri ha garantito la vigilanza sulla viabilità alternativa alle arterie autostradali, svolgendo 176 missioni con i Nuclei elicotteri per un totale di 142 ore di volo.

Incendi e azioni di contrasto

Annus horribilis sul fronte incendi. Ammontano a 2091 le richieste di intervento aereo nell’ambito della campagna estiva antincendio pervenute dalle Regioni al Centro operativo aereo unificato (Coau) della Protezione Civile, dato cresciuto del 249,5 % rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando le richieste erano state 838.

Anas e Enti stradali  

Si torna a viaggiare in auto. Aumentati nel primo semestre del 2017 del 3% i flussi di traffico lungo alcune delle principali direttrici delle vacanze secondo gli Enti gestori delle strade e Anas. Confermato un maggiore traffico non solo nei week-end in prossimità di Ferragosto, ma anche durante i giorni feriali, con partenze più scaglionate.

Sui 26 mila chilometri di rete stradale e autostradale di competenza ANAS sono stati impiegati oltre 1000 automezzi, 1.830 telecamere, 530 pannelli a messaggio variabile. Inoltre, sono stati impiegati 2.500 addetti su tutto il territorio per la sorveglianza, il pronto intervento, il coordinamento tecnico, l`info-mobilità e la comunicazione ai clienti.

La Polizia ferroviaria

Anche la Polfer è stata in prima linea per assicurare ai vacanzieri che hanno scelto il trasporto su rotaia un’estate sicura. Più di 49mila i servizi istituzionali garantiti dalla Polizia ferroviaria che ha predisposto 9.461 pattuglie a bordo treno, provvedendo a scortare, nell’intero periodo, 20.105 convogli ferroviari (con una media di circa 214 treni al giorno). Nel solo periodo estivo (giugno-agosto) sono state controllate 273.509 persone, mentre 297 arrestate. Sono state 9 le giornate di controllo straordinario organizzate nel periodo estivo: 4 operazioni “stazioni sicure”, con una complessiva intensificazione dei servizi negli scali ferroviari (16.528 persone controllate, 8 arrestati, 99 indagati); 3 operazioni “rail safe day” per la prevenzione di comportamenti scorretti e pericolosi in ambito ferroviario (1.561 località sensibili presidiate, 208 sanzioni elevate).

Dalla Polizia ferroviaria è partita anche una campagna di sensibilizzazione rivolta ai migranti e realizzata per questo in multilingue: “Keep safe from railway risk” vuole sensibilizzare verso i pericoli in ambito ferroviario connessi con l’attuazione di comportamenti non corretti (es. presenza lungo i binari o all’interno di gallerie ferroviarie, salita sui tetti dei treni, ecc.). La necessità di questa iniziativa nasce da un dato importante che rivela un aumento dell’incidentalità ferroviaria per i migranti pari al 35% rispetto al 2016.

L’incidentalità ferroviaria che coinvolge i migranti è in aumento del 35% rispetto allo scorso anno. In questo contesto sono stati predisposti dei volantini informativi multilingue in cui sono rappresentati visivamente e descritti i principali comportamenti a rischio.

L’assistenza ai viaggiatori in autostrada

Durante l’intenso periodo di esodo non poteva mancare l’assistenza ai viaggiatori in autostrada. Così, nelle giornate critiche Autogrill S.p.A. ha predisposto un servizio con steward di assistenza alla clientela nei parcheggi delle aree nevralgiche dell’esodo. Il personale ha fornito informazioni, orientamento e supporto ai viaggiatori, un servizio di cui hanno usufruito in particolare stranieri, anziani e portatori di disabilità; negli 8 presidi sanitari, dotati di medici ed ambulanze dislocati nelle principali aree di servizio autostradali, sono stati effettuati 652 interventi di assistenza alle persone in viaggio.

2017-09-08T15:37:28+00:00 08-settembre-2017|News|0 Comments