Michele torna a casa: una testimonianza che ricorda il valore della vita

Prevenire, educare, sensibilizzare: l’importanza che deve avere la sicurezza stradale nelle vite di tutti noi oggi è racchiusa nelle parole, affidate ai social, di Michele Savastano, 27enne di Castellamare di Stabia che lo scorso 13 agosto è stato investito da una moto mentre attraversava la strada insieme alla sua fidanzata Pina che avrebbe dovuto sposare da lì a poco. Ora Michele è in via di guarigione e presto coronerà il suo sogno d’amore. 

“Dio esiste ed io ne sono la prova… il massimo era solo risvegliarsi dal coma in condizioni che avrebbero fatto male a chi mi vuole bene… invece no! Ed è per questo che ringrazio Dio perché, anche se nella vita avrò qualche ostacolo, giorno dopo giorno con la forza e la tanta pazienza tutto andrà a finire e ritorneremo alla vita che ho sognato di recuperare per tanto tempo in questo percorso durato quasi un anno tra ospedali e sale operatorie tutto questo e anche grazie a tutte le persone che mi sono state vicine ad asciugare le lacrime e fatto chinare il capo fino all’ultima battaglia per tornare a casa da vincitore…Ed e per questo che dico di dare valore alla vita e andare alla ricerca della felicità sempre, e se ad un certo punto credi di non poterla raggiungere lei arriverà, anche quando sembra che tutto sia finito. Grazie a tutti per quello che avete fatto per me e la mia famiglia io non lo dimenticherò mai finalmente dopo tante battaglie e tutto finito… Ed è stata vinta la partita più importante della mia vita finalmente si torna a Casa! Grazie a tutti”.

2020-07-03T14:35:27+00:00 03-luglio-2020|Incidenti|0 Comments