Qualche regola per viaggiare in sicurezza

Partire per le vacanze estive è senza dubbio, per la maggior parte degli italiani, un momento di liberazione ma anche di ritorno alla normalità, dopo l’emergenza Coronavirus. Molte persone quest’anno hanno scelto di trascorrere le proprie ferie all’interno dei confini nazionali, spostandosi prevalentemente in auto. Se le vostre ferie devono ancora iniziare ecco allora dei controlli veloci da fare all’auto prima di partire. È buona consuetudine verificare l’efficienza della propria autovettura per partire sereni e non correre nessun rischio o trovarsi in situazioni pericolose. La nostra automobile deve essere in regola per quanto riguarda revisione e assicurazione, per metterci al riparo da brutte sorprese e pesanti sanzioni. Agli pneumatici affidiamo l’incolumità nostra e di chi ci viaggia attorno, una gomma in buone condizioni e gonfiata alla giusta pressione assicura tenuta di strada, spazi di frenata ridotti e comfort durante il viaggio. Un controllo dell’efficienza dei freni può essere fatto con una rapida ispezione dal meccanico, se quando freniamo avvertiamo stridii e rumori metallici bisogna provvedere al ripristino. Quando si parte per le vacanze spesso si viaggia al limite del carico sopportabile dalla vettura, questo mette sotto stress le sospensioni dell’auto e se queste non sono efficienti potrebbero causare problemi, rompendosi o, nel migliore dei casi, riducendo il comfort a bordo. Controllare il livello dell’olio prima di partire per le vacanze è un’operazione di pochi secondi, basta utilizzare l’apposita astina nel vano motore. È fortemente consigliato verificare il liquido di raffreddamento e verificare il corretto funzionamento della ventola. Con le elevate temperature estive e l’alto rischio di dover stare incolonnati ai caselli o lungo l’autostrada, avere un raffreddamento efficiente può scongiurare molti problemi al motore. Anche avere un impianto di climatizzazione efficiente, che possa garantire un rapido abbassamento della elevata temperatura estiva è fondamentale. Guidare “freschi” aiuta a mantenere attenzione e concentrazione alla guida, riducendo lo stress nei lunghi tragitti. Se il nostro equipaggio è composto da bambini bisogna porre particolare attenzione alla loro incolumità, ricordiamo che il Codice della Strada, e il buon senso, prevedono l’impiego di appositi seggiolini omologati le cui caratteristiche cambiano in base alla corporatura e l’età del bambino. L’obbligo di questi dispositivi cessa quando il bambino compie 12 anni di età o supera il metro e mezzo di altezza. 

2020-08-11T12:00:17+00:00 11-agosto-2020|News, Sicurezza|0 Comments